Crea sito

Noi (Parte seconda)

🔵Non era come le altre

Questo si era capito

Era una ragazza contemporanea

Una moderna opera vivente

Un fulmine a ciel sereno

La notte stellata di Van Gogh

🔴La notte incombeva, la sabbia si

Ghiacciava sotto i piedi, e il vento

Soffiava leggero, provocando quel brivido

Impercettibile.

Non avevo freddo. Ero felice. Li.

Sotto la sua felpa, stesi ad osservare il cielo infinito.

Infinito come l’amore che provavo per lui.

Due petali di rosa al posto delle labbra.

🔵Da allora sono passati 10 anni

Ma non c’è tempo che può farmi dimenticare

Non era la classica storia d’amore

Era qualcosa di più profondo

Piu coinvolgente

Più puro

Non c’era ostacolo che potesse fermarci

Tranne uno..

🔴S’era fatto tardi. Quindi decidemmo di tornare dopo aver fatto l’amore, coperti dal cielo imbrunito. Cantavamo a squarciagola in macchina, credendo che nulla potesse succederci, quando all’improvviso, due enormi fanali diventarono l’ultima cosa che io abbia visto.

🔵La vita non è tutta rosa e fiori

E se lo è.. Bhe le rose hanno le spine

Le spine pungono e fanno male

Due fanali, una maledetta macchina

Un incidente..

La nostra macchina era capovolta

Lei era lì, di fianco a me

aveva una ferita alla testa

Da li il buio..

🔴La vista mi si annebbió.

Sentivo qualcosa di caldo colare sul collo.

Voci ovattate nella mia testa.

Che stava succedendo?

Aiutami amore.

Che succede? Non riesco a parlare.

Lui mi Strattonava il braccio gridando “svegliati amore, svegliati”

Non feci in tempo a dirgli Ti amo per l’ultima volta.

Chiusi gli occhi. È finita.

🔵Una volta che si ha la consapevolezza

Che tra gli essere più vicini

Continuano ad esserci distanze infinite

Si capisce che magari la morte fa meno male della vita.

Dopo 10 anni la porto ancora  nel cuore

Perché quando ami una persona

Amerai per sempre

Addio

Ti amo.

Emanuele D. & Tiziana C.

Qui trovi la prima parte

Leggila anche con Tumblr
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: